La trasformazione di un biscotto


La mia amica Gabriella è incredibilmente dotata come cake designer. Immaginate la mia gioia quando accettò di venire a casa mia ad insegnare a me e a due mie amiche a fare dei biscotti decorati per le festività imminenti. Certo, l’ho attirata con promesse di chivda e masala chai (tè indiano fatto con spezie ordinate online dal Rajasthan), ma sospetto che sarebbe venuta comunque, generosa e senza pretese com’è. Ebbene, dato che le immagini sono più eloquenti di mille parole, ecco a voi i risultati di ciò che abbiamo imparato. Difficilmente si può arrivare ai livelli di Gabriella, però dicono che la pratica porta alla perfezione, e io sono una studentessa diligente…

Non sono bellissimi? Ecco le ricette usate per farli:

Per i biscotti (ricetta presa dal blog di Cinzia):

  • 500 gr. di farina
  • 250 gr. di burro freddo tagliato a dadini
  • 150 gr. di zucchero a velo
  • 1 uovo
  • un pizzico di sale
  • estratto di vaniglia
  • 2 cucchiai di Marsala e la buccia grattugiata di 1 limone (facoltativo, suggerimenti di Donatello Semalo – date un’occhiata al suo fantastico blog)

Mettere il burro, lo zucchero, il sale, l’uovo e l’estratto di vaniglia nella planetaria ed amalgamare con la frusta K. Aggiungere la farina e lavorare la massa fino ad ottenere una palla.

Avvolgere l’impasto con della pellicola trasparente e lasciarlo in frigo a riposare per qualche ora.

L’impasto può essere congelato, ma prima di utilizzarlo bisogna lasciarlo scongelare in frigo per una giornata in modo che torni alla temperatura adatta gradatamente.

Una volta pronto, stendere l’impasto, portandolo ad uno spessore di 5 mm, tagliare i biscotti nelle forme preferite e cuocere a 180°C per 10 minuti, finché dorati. Lasciare raffreddare i biscotti su una griglia e decorare con la ghiaccia reale e la run-out icing.

È essenziale che i biscotti già tagliati siano freddissimi prima di infornarli: in questo modo la loro superficie si manterrà bella piatta e adattissima alla decorazione.

Le ricette seguenti sono state fornite da Gabriella (secondo le indicazioni del Maestro Sir Eddie Spence, MBE):

Ghiaccia Reale 1
15 gr. di Meri white (albume disidratato, fortificato o puro), setacciato
75 gr. di acqua tiepida, precedentemente bollita
455 gr. di zucchero a velo setacciato

Ricostruire l’albume nell’acqua, seguendo le istruzioni sulla confezione. Preparare la ghiaccia reale e lasciare riposare (una notte, se possibile) per risultati migliori.

Ghiaccia Reale 2
90 gr. di albume (equivalente a 3 uova medie circa)*
455 gr. di zucchero a velo finissimo
5 – 7 gocce di succo di limone o 4-5 gocce di aceto bianco
* Separare gli albumi il giorno prima, quindi coprire e lasciare in frigo. In questo modo l’albume acquisterà forza. Passarlo al setaccio prima di utilizzarlo.

Lo zucchero da utilizzare dovrà essere finissimo, assolutamente non indicato il comune zucchero a velo, perché ostruirebbe i becucci utilizzati.

Per entrambe le ricette si può utilizzare il Kenwood alla velocità minima per un tempo variabile di 12-20 minuti. Il tempo è indicativo poiché influiscono molto la temperatura e l’umidità dell’ambiente circostante.

Per verificare che la ghiaccia sia della giusta consistenza, sollevare un cucchiaio dalla ciotola: la ghiaccia dovrà formare un picco che si piegherà leggermente se sollecitato.

Queste sono le indicazioni per ottenere una consistenza off-peak, utile per la gran parte delle decorazioni in ghiaccia.

Advertisements

3 thoughts on “La trasformazione di un biscotto”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s